In questa sezione vogliamo fare qualcosa di sicuramente coraggioso. Vogliamo dettagliare ogni mese l’andamento di una serie di portafogli che variano molto per capitalizzazione necessaria e composizione, ma che mantengono tra loro la stessa coerenza costruttiva.

Ci saranno portafogli per tasche molto capienti fino al piu’ piccolo teorizzabile con le nostre strategie. Per chi legge quali saranno i vantaggi.

  • Vedere realisticamente quali possono essere le performance di portafogli reali, dove per reale non si intende realmente a mercato, ma al netto di ogni costo e privi di ogni problema di replicabilità. Tutti i portafogli sono infatti una ricalibratura si per il numero di sistemi che per i pesi dello stesso nucleo utilizzato nel nostro trading reale.
  • Nel tempo cercheremo anche di spiegare quali sono i pilastri sui quali questi portafogli sono costruiti.
  • Vedere nel tempo come impatta una maggiore o minore diversificazione pur rimanendo nel contesto di portafogli che utilizzano la stessa leva.
  • Saranno tutti portafogli con una matrice comune, se non su finestre molto corte, sarà difficile vedere alcuni portafogli andare molto bene ed altri molto male. Se le logiche utilizzate andranno nel complesso in difficoltà si ripercuoterà su tutti i portafogli analizzati.
  • Non andranno sempre bene e l’impegno che prendiamo, con noi stessi prima di tutto, è di continuare ad aggiornare i risultati con la massima trasparenza, anche quando le cose si faranno inevitabilmente difficili. E proprio in queste inevitabili fasi pensiamo possa essere interessante per chi legge seguire e rendersi conto di come vanno le cose senza cambiare le carte in tavola.

Per decidere di fare questo siamo ovviamente convinti della nostra operatività, ma abbiamo anche la consapevolezza che le cose possono non andare come ci auspichiamo e la certezza che, come sempre, vivremo fasi difficili.

Alla domanda ma chi ve lo fa fare, la risposta è molto semplice……perchè ci va.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram

Lo studio dei mercati è un cammino senza un punto di arrivo: l’ingenuità degli esordi si arricchisce, prima di consapevolezza e conoscenza, poi di confusione e complessità. Solo il ritorno alla semplicità degli inizi, impreziosita dall’esperienza vissuta, consente di proseguire il percorso, consapevoli di non poter sapere mai del tutto cosa sia giusto fare, ma con la certezza di aver capito cosa sia sbagliato.

POST RELATIVI

Lascia un commento